mercoledì,Novembre 25 2020

‘Ndrangheta stragista, il pm chiede l’ergastolo per Graviano e Filippone

Cinque lunghe udienze per la requisitoria del pm Lombardo che ha ricostruito quanto avvenuto fra il 1990 e il 1994, quando, si conclusero gli attentati nei confronti dei carabinieri

‘Ndrangheta stragista, il pm chiede l’ergastolo per  Graviano e  Filippone

Ergastolo con isolamento diurno pari ad anni 3 per Rocco Filippone più 24 anni per strage; Ergastolo con isolamento diurno per tre anni per Giuseppe Graviano. Queste le richieste formulate dalla Pubblica accusa.

È una requisitoria molto lunga e articolata quella del procuratore aggiunto Lombardo di Reggio Calabria. Cinque udienze piene nel corso delle quali il pubblico ministero ha ricostruito nel dettaglio quanto avvenuto fra il 1990 e il 1994, quando, nel mese di febbraio si conclusero gli attentati nei confronti dei carabinieri.

Vertici presenti in aula

Nella giornata odierna, nell’aula bunker di Viale Calabria, sono presenti giunti tutti i vertici della magistratura, con in testa il procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero de Raho, ex procuratore capo di Reggio Calabria che, assieme al procuratore Lombardo, ha voluto e istruito il processo ‘Ndrangheta stragista. E poi anche il procuratore capo di Reggio Calabria, Giovanni Bombardieri e il sostituto procuratore Walter Ignazitto che ha sostenuto parte dell’intervento dell’Ufficio di Procura. Anche sul fronte delle forze dell’ordine, è da registrare la presenza in aula del questore di Reggio Calabria, Maurizio Vallone e del capo della Squadra mobile di Reggio Calabria, Francesco Rattà. Ma anche il comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri, colonnello Giuseppe Battaglia.

LEGGI ANCHE:

‘Ndrangheta stragista, nella requisitoria del pm la vera storia della Seconda Repubblica

Stragi di mafia, «la ‘ndrangheta si mosse quando fu certa di essere decisiva»

Stragi di mafia, le verità devastanti di Graviano e il gennaio ’94 decisivo per l’Italia

La rabbia del boss venduto e arrestato: «Mi chiesero di non far finire le stragi»

Stragi di mafia, il boss svela la vera partita degli anni ’90: a processo va un’intera stagione

‘Ndrangheta stragista: le mafie e il peccato originale della Lega

«Il gotha di Cosa nostra si rivolse alla ‘Ndrangheta per aggiustare i processi»