martedì,Dicembre 1 2020

“Rosso dentro” il primo romanzo di Rossella Amato

I proventi destinati all'autrice saranno devoluti alla Fondazione Giacomo Ascoli Onlus, che si occupa di sostenere i bambini affetti da patologie onco-ematologiche e le loro famiglie

“Rosso dentro” il primo romanzo di Rossella Amato

Come il sangue che scorre nelle vene. Come il calore del nostro corpo. Come le emozioni che accompagnano la protagonista, Felicia, nel percorso della sua vita che inizia tra le contraddizioni del Sud Italia. Questo è “Rosso dentro”, il primo romanzo di Rossella Amato. Che sarà presentato mercoledì 27 Novembre 2019, alle ore 16:30, presso la Biblioteca Pietro De Nava di Reggio Calabria, l’associazione culturale “Leggendo Tra Le Righe” .


Saranno presenti: Irene Calabró, Ass.re Valorizzazione del Patrimonio Culturale, Lucia Nucera, Ass.re Politiche Sociali e Pari Opportunità, Ilenia Borgia, di “Calabria Dietro le Quinte”, Michele Falco, editore, Rossella Amato, l’autrice. Modera Marisa Larosa, di “Leggendo Tra Le Righe”. Reading a cura di Dario Zema.
I proventi destinati all’autrice saranno devoluti alla Fondazione Giacomo Ascoli Onlus, che si occupa di sostenere i bambini affetti da patologie onco-ematologiche e le loro famiglie, per il progetto “Residenza Arcobaleno”. Durante la sua infanzia, tra un padre ostile e dedito all’alcool ed una madre insicura e incapace di reagire alle violenze fisiche e psicologiche del marito, Felicia matura sentimenti di rabbia sia verso i genitori che gli insegnanti, colpevoli, quest’ultimi, di non comprendere l’angoscia in cui è costretta a vivere, e reagisce con aggressività ai torti che subisce. Unico conforto l’affetto dei nonni, in particolare il nonno Petrone premuroso, presente, mai arrabbiato che riesce a trasmettere a Felicia e a suo fratello un senso leale e onesto della vita e a insegnare loro l’importanza della serenità e del perdono. Felicia passa dalle scuole elementari alle medie e poi al liceo. Il Rosso che ha dentro – la rabbia – a poco a poco si smorza, ma non scompare mai del tutto. Felicia impara ad accettare se stessa e non farsi mortificare da insulti e violenze. Va a testa alta. Sempre. Ed il Rosso da rabbia diventa orgoglio, bellezza, perseveranza. Dopo il diploma ha la possibilità di studiare in un’altra città – Firenze – e di scoprire insieme all’indipendenza, anche se stessa. La determinazione con cui percorre la vita, le scelte sicure e libere con cui si orienta nel mondo degli adulti, sono il risultato di una maturità affrancata dal dolore che ancora vive nel ricordo della sua infanzia. Ed il Rosso che ha dentro si trasforma ancora perché la vita, che a volte decide di ricompensarci di ciò che più c’è mancato, fa un regalo a Felicia. L’autrice è Rossella Amato, nata nel 1974 in provincia di Reggio Calabria, prosegue gli studi giuridici nella città di Pisa, dove vive fino al 2000. Il lavoro da avvocato la conduce in Lazio prima e in Lombardia dopo. Nel 2007 decide di stabilirsi nella splendida città di Varese, dove nasce suo figlio Andrea. Nel 2016, compie con il marito Diego una scelta coraggiosa: ritornare nella regione di appartenenza, per occuparsi della famiglia e dedicarsi alla secondogenita appena nata, Alice. Dal 2019 ha ripreso a lavorare come consulente legale per una Spa con sede legale a Roma. Sin da bambina sognava di diventare una scrittrice, non ha mai smesso di dedicarsi alla sua passione: la comunicazione e la scrittura. Rosso Dentro è il suo primo romanzo. L’evento, realizzato in collaborazione con la casa editrice Falco Editore, l’Associazione “Calabria Dietro Le Quinte” e IlMetropolitano.it, è patrocinato dall’Assessorato per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale del Comune di Reggio Calabria ed inserito nel calendario delle iniziative di quest’ultimo in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.