domenica,Maggio 19 2024

Reggina con venti positivi, ma da Brescia il diktat è chiaro: «Cellino non vuole rinviare»

Secondo la stampa lombarda, il patron delle rondinelle intenderebbe mantenere la linea tenuta prima di Natale, evitando un nuovo slittamento della sfida

Reggina con venti positivi, ma da Brescia il diktat è chiaro: «Cellino non vuole rinviare»

La Reggina si interroga sul proprio futuro prossimo. La situazione covid in casa amaranto è alquanto delicata, con diciotto giocatori e due membri dello staff positivi. Anche qualora si arrivasse ad una negativizzazione, i tempi per la preparazione – anche fisica – alla sfida con il Brescia del 15 gennaio prossimo sono strettissimi.

Gli amaranto, lo ricordiamo, sono stati in vacanza dal 24 dicembre al 2 gennaio, data in cui la ripresa è però scattata solamente per dieci calciatori. Gli altri, positivi, sono bloccati fino a quando non risulteranno negativi al virus.

Momenti e pareri opposti

Di contro, in casa Brescia, la situazione al momento è tranquilla, con nessun elemento delle rondinelle positivo. Quasi un unicum, verrebbe da dire, visto il momento attuale del nostro paese.

Pertanto, si inizia a prospettare la possibilità che vi siano ulteriori rinvii delle gare programmate per il 15 gennaio. Un’eventualità che non incontrerebbe, secondo quanto scrive il Giornale di Brescia, il favore del patron dei lombardi, ce«La linea del Brescia – si legge – rispetto alla posizione del presidente Cellino nel corso dell’ultima assemblea di Lega non cambia: non bisogna rinviare»

top