lunedì,Marzo 4 2024

Lfa Reggio Calabria-Vibonese, finisce in parità al Granillo

Primo tempo senza grandi emozioni. Esordio di Bolzicco con gol annullato. Gli amaranto recriminano per un rigore negato

Lfa Reggio Calabria-Vibonese, finisce in parità al Granillo

Un punto a testa per Reggio Calabria e Vibonese al termine di un match che si è acceso soltanto nella seconda frazione di gara con continui capovolgimenti di fronte. Ci si aspettava qualcosa in più dagli amaranto – in termini di punti – tornati ad allenarsi regolarmente dopo il tour de force dettato dai recuperi. Bene Rosseti e l’intramontabile Barillà. Per la Vibonese una buona prestazione rischiando non poco su un campo comunque difficile. La partita del Granillo fa registrare 4359 spettatori, di cui 175 ospiti.

Primo tempo

Domenica d’esordio per l’argentino Bolzicco che mister Trocini, appena disponibile, getta nella mischia a fare coppia con Rosseti nell’attacco amaranto nel 3-5-2 iniziale. Nonostante il recupero di Martinez invece, tra i pali confermato Velcea. Tridente d’attacco per la Vibonese di mister Buscé, con Gaeta, Tandara e Convitto.
I primi 30 minuti scivolano via senza sussulti, fino a quando al 36° gli amaranto riescono a fare breccia nella retroguardia rossoblu senza riuscire a mettere la palla alle spalle di Del Bello. Un paio di minuti più tardi su una incursione dalla fascia destra Dervishi reclama un calcio di rigore per un contrasto volante ottenendo solo un calcio d’angolo, ma sarà costretto a lasciare il campo per infortunio a favore di Provazza.

Secondo tempo

Al ritorno sul rettangolo di gioco la Vibonese fa entrare Carbone ed Esposito.
Reggio Calabria più intraprendente nei primi minuti di gioco ma i rossoblù non corrono particolari pericoli. Vibonese che va vicinissima al gol al 4° minuto con un colpo di testa sottomisura di Tandara che sfiora il palo alla destra di Velcea.
Al 6° minuto è Rosseti a divorarsi il gol tirando addosso a Del Bello. Un minuto più tardi Reggio Calabria riesce pure a insaccare la palla in rete su colpo di testa di Bolzicco da un angolo calciato da Mungo, ma l’arbitro aveva fischiato un fallo in mischia in area rossoblu su Ciotti. Gli amaranto protestano ma l’arbitro è irremovibile.

Al 15° è Provazza a impegnare l’estremo difensore rossoblu con un diagonale da destra che Del Bello mette in angolo, ma sul conseguente capovolgimento di fronte è Convitto a presentarsi da solo davanti a Velcea che riesce a ipotizzare l’attaccante della Vibonese.

Al 21° è Ciotti a provarci dal vertice destro dell’area amaranto, senza impensierire Velcea ma procurandosi un infortunio che lo costringerà ad abbandonare il terreno di gioco. Al suo posto entra Castillo, mentre Salandria prende il posto di Mungo per gli amaranto.
La partita si fa maschia. Al 29° Reggio Calabria reclama un altro rigore per una trattenuta su Bolzicco ma l’arbitro fa segno di continuare.


Al 31° la più nitida palla gol per la squadra di casa. Il miracolo è di Del Bello che alza in angolo un tiro velenoso di Barillà dal vertice destro dell’area della Vibonese.
Al 35° è ancora Convitto a farsi pericoloso con un tiro a giro da fuori area che però si perde alto sulla traversa.

Le formazioni

Le formazioni ufficiali di Reggio Calabria-Vibonese:

REGGIO CALABRIA (3-5-2): Velcea; Parodi, Girasole, Ingegneri; Dervishi, Zucco, Mungo, Barillà, Martiner; Rosseti, Bolzicco. A disposizione: Martinez, Salandria, Ricci, Bontempi, Marras, Provazza, Altamura, Perri, Kremenovic All. Bruno Trocini

VIBONESE (4-3-3): Del Bello; Malara, Baldan, Onraita, Ciotti; Iuliano, Starapoli, Anselmo; Gaeta, Tandara, Convitto. A disposizione: Borrelli, Divittorio, Esposito, Castillo, Carbone, La Gamba, Larosa, Ordonez, Furina All. Antonio Buscè

Arbitro: Michele Pasculli do Como. Assistenti: Fabrizio Cozza di Paola e Giovanni Gigliotti di Cosenza.

Articoli correlati

top