domenica,Aprile 21 2024

Coronavirus a Reggio Calabria, morto paziente ricoverato in terapia intensiva

L'uomo, originario di Gallico, presentava patologie pregresse. Il decesso è giunto in tarda serata quando le sue condizioni si sono aggravate parecchio

Coronavirus a Reggio Calabria, morto paziente ricoverato in terapia intensiva

Sale a due in bilancio delle vittime da Coronavirus a Reggio Calabria. Ieri, in tarda serata, tanto da non essere riportato neppure nel bollettino ufficiale del Gom, è morto un uomo di 70 anni, originario di Gallico, ricoverato in terapia intensiva.

La vittima aveva patologie pregresse, come confermato dal Comunicato del Gom arrivato nella tarda mattinata. «Il paziente aveva un pregresso infarto miocardico ed era portatore di pace-maker. Ricoverato il 16 marzo in Malattie Infettive poiché risultato positivo al test per COVID-19, trasferito in Terapia Intensiva il 18 per l’aggravarsi delle condizioni cliniche, è venuto a mancare a causa di una gravissima insufficienza respiratoria secondaria a  polmonite bilaterale da COVID-19».

Dopo il primo decesso, Mimmo Crea di Montebello Jonico, arriva a Gallico la ferale notizia che conferma come il popoloso quartiere sia duramente colpito dal virus letale che in pochi giorni, anche a Reggio Calabria, ha raggiunto numeri impensabili.

Infatti, in totale, ad ora, sono stati sottoposti a controllo 1254 pazienti. I casi positivi confermati dal Grande Ospedale Metropolitano salgono a 74. I pazienti ricoverati in ospedale sono attualmente 25: 19 in Malattie Infettive, 1 in Pneumologia e 4 in Terapia Intensiva. A questi si aggiungono i due guariti e i due decessi.

Articoli correlati

top