venerdì,Ottobre 15 2021

L’Italia campione del mondo di pasticceria: una vittoria che sa anche di Calabria

Uno dei tre componenti del team vincitore è originario di Cinquefrondi, mentre il presidente della Confederazione italiana pasticceri è di Reggio Calabria

L’Italia campione del mondo di pasticceria: una vittoria che sa anche di Calabria

Sa anche di Calabria la vittoria dell’Italia al Campionato mondiale di pasticceria, tenutosi a Lione. Non solo infatti, il presidente della Confederazione italiana pasticceri (Conpait) Angelo Musolino, è titolare di una pasticceria a Reggio Calabria, ma anche uno dei tre componenti del team che ha sbaragliato la concorrenza in Francia è originario della nostra regione.

Si tratta di Andrea Restuccia – che insieme ai colleghi Lorenzo Puca e Massimiliano Pica ha portato a casa il prestigioso riconoscimento – è originario di Cinquefrondi, ma romano d’adozione. Pasticciere esperto di sculture di ghiaccio, con una carriera costruita nelle cucine di prestigiosi ristoranti, hotel e pasticcerie, ha vissuto e lavorato a Foligno, in Umbria, e poi a Fano, nelle Marche.

Ha all’attivo diversi premi, tra cui quello di “Campione di pasticceria senior 2016”, conquistato con il suo dolce “Perla nera”. I tre pasticceri hanno avuto dieci ore a disposizione per realizzare i dessert che hanno sbaragliato la concorrenza proveniente da dieci diverse nazioni: il dessert al cioccolato da condividere, la torta gelato, il dessert da ristorante, la scultura di zucchero alta 165 cm e una pièce al cioccolato della stessa altezza.

top