martedì,Febbraio 27 2024

Alloggi a Reggio, Marino: «Ok alle prima assegnazioni, ma la lotta continua» – VIDEO

Nucara (Ancadic): «Spero che da qui partirà veramente una riscossa di civiltà». Tanti tra gli esclusi preparano i ricorsi

Alloggi a Reggio, Marino: «Ok alle prima assegnazioni, ma la lotta continua» – VIDEO

Partono i decreti per le prime assegnazioni delle case relative al bando dell’emergenza abitativa a Reggio Calabria. Una decisione attesa che però suscita perplessità sui numeri, come vi abbiamo già raccontato.

Oggi pomeriggio una riunione per spiegare la situazione e ciò che rimane da fare, convocata dall’Osservatorio sul disagio abitativo.

Per Giacomo Marino, presidente dell’associazione Un mondo di mondi «C’è l’aspetto positivo è che le prime 3 assegnazioni dovrebbero avvenire il 12 dicembre, a seguire le altre 2. Auspichiamo che dopo queste il Comune continui con assegnazioni del bando ordinario e con altre assegnazioni, reperendo altri alloggi».

Rivendica i risultati arrivati dopo anni di battaglie Marino, ma sottolinea che gli aspetti molto negativi permangono. «La stessa graduatoria con 31 famiglie che aspettano da 5 anni, 21 su 31 sono stati esclusi quindi il 70%. A questa elevatissima percentuale di esclusione (che ci interroga su com’è stato possibile arrivare a questi numeri) bisogna sommare l’esclusione fatta nel 2020: su 311 domande, 280 sono state escluse nel 2020 e altre: 21 adesso. Si tratta del 3%. È fisiologico che ci siano una parte delle famiglie che non mantengono i requisiti o li ha già in partenza ma che addirittura il 97% venga escluso. Tra l’altro sappiamo di casi un cui questi requisiti non sono mancati, per cui tante persone stanno pensando di fare ricorso e altre lo hanno già presentato».

Per l‘avvocato Francesco Nucara, presidente Ancadic «Sono contento ma non sono soddisfatto. Spero che da qui possa partire veramente una riscossa di civiltà e di impegno verso la legalità da parte soprattutto dell’amministrazione e una maggiore sensibilità a questa tematica della integrazione attraverso la assegnazione di alloggi che ci sono. Ne sono stati assegnati 5, già emessi i primi provvedimenti. Ora però non ci fermiamo. Ci sono alloggi e famiglie che aspettano. Ricordiamo che c’erano i 39 alloggi dell’Aterp, da luglio scorso. Ma che mancava la manutenzione, speriamo che sia stata fatta. E ancora per il bando ordinario ci sono 13 alloggi di proprietà comunale e quindi questi possono essere assegnati. Un aspetto importante è l’aiuto da parte della prefettura con il tavolo sugli alloggi, prima col prefetto Mariani ora con Clara Vaccaro. Le assegnazioni sono figlie anche di azioni giudiziarie».

Articoli correlati

top