venerdì,Febbraio 3 2023

Basket: Mestre affonda la Viola, tutto facile per i veneti, finisce 97-69

Non basta Marchini (19 punti), neroarancio sconfitti duramente in Veneto: a Bolignano serve un arrivo dal mercato per continuare a sognare la salvezza

Basket: Mestre affonda la Viola, tutto facile per i veneti, finisce 97-69

Senza storia. La Viola Reggio Calabria incassa una dura sconfitta in Veneto, cadendo 97-69 a Mestre. Avversario troppo più forte oggi per i neroarancio, in attesa che il basketmercato regali a Bolignano una soluzione alternativa dopo l’addio di Andrea Renzi.

Primo tempo

L’inizio del match vede una sola squadra sul parquet del PalaVega. Mestre domina in ogni fondamentale la Viola, con i biancorossi che giganteggiano. I padroni di casa mettono a referto un parziale inverosimile: 19-2. Un punteggio che scuote il roster di Bolignano che si affida all’orgoglio e prova a rimettersi in gioco. Spizzichini, ex di giornata, e Marchini provano a contrastare lo strapotere veneto, riuscendo anche a ricucire fino al -6.

Il riavvicinamento di Reggio riattiva la Gemini che si risveglia dal letargo: altro parziale devastante, il primo tempo si chiude con un impietoso 44-28 e con un Conti capace di metterne 19 nei primi venti minuti di gioco.

Secondo tempo

La musica non cambia dopo l’intervallo lungo. La Viola ci mette voglia, impegno e  grinta, dimostrando di onorare la gloriosa canotta vestita. La Gemini di Ciocca, tuttavia, è semplicemente due o addirittura tre spanne superiore agli uomini guidati da Bolignano. all’avversario di giornata. I locali vanno sul massimo vantaggio a +20, prima di eclissarsi, come nel primo tempo, e consentire a Reggio di riavvicinarsi grazie a un paio di triple griffate Balic e Marchini. 

La speranza violina, come nel primo tempo, dura pochissimo: dopo aver vinto il terzo periodo per 24-28, Reggio crolla nei dieci minuti finali. Mestre si regala un quarto finale ad altissime percentuali, con Conti protagonista assoluto. Il 9 biancorosso chiude con 29 punti, frutto di un 5/7 da 2 punti e 3/4 dall’arco. Alla sirena finale la Viola perde 97-69: senza un arrivo dal mercato, anche pensare di sperare nella salvezza durerà ancora per poco.

Gemini Mestre-Pallacanestro Viola Reggio Calabria 97-68 (21-8, 23-20, 24-28, 30-13)

Mestre: Mazzucchelli 7, Bocconcelli 13, Pellicano 3, Bortolin 18, Rossi 19,  Sebastianelli 6, Di Meco 2, Conti 29. Allenatore: Ciocca.

Viola RC: Spizzichini 13, Marchini 19, Balic 9, Davis 4, Provenzani 12, Farina 8, Bischetti 4. Allenatore: Bolignano.

Articoli correlati

top