domenica,Settembre 26 2021

Siderno, 16 anni fa l’omicidio di Gianluca Congiusta, rimasto ancora senza un colpevole

Il giovane imprenditore assassinato nel 2005. Il commosso ricordo della sorella su Facebook: «La verità non va in prescrizione»

Siderno, 16 anni fa l’omicidio di Gianluca Congiusta, rimasto ancora senza un colpevole

Era il 24 maggio del 2005 quando mani criminali hanno messo fine alla vita di Gianluca Congiusta, noto imprenditore nel settore della telefonia, assassinato a Siderno mentre faceva ritorno a casa dal lavoro. Un delitto che, 16 anni dopo, rimane ancora senza un colpevole dopo che la Cassazione tre anni fa ha assolto definitivamente Tommaso Costa, annullando la condanna all’ergastolo “per non aver commesso il fatto”. Per la Dda reggina il giovane era stato ucciso per essere venuto a conoscenza di una lettera intimidatoria in cui Costa perpetrava una tentata estorsione al padre della sua fidanzata, Antonio Scarfò.

Un duro colpo per tutta la famiglia e in particolare per papà Mario, un pilastro della lotta alla ‘ndrangheta nella Locride, venuto a mancare pochi mesi dopo. «La verità non va in prescrizione. 24 maggio 2005-24 maggio 2021. Ciao Lu”» è il commosso ricordo su Facebook di Roberta Congiusta, sorella di Gianluca.

top