martedì,Novembre 30 2021

Galatro, segretario comunale finisce in ospedale dopo essere stato aggredito da un cittadino

L'uomo ha aspettato che Carmelo Impusino uscisse dal municipio per ingiuriarlo e malmenarlo. Ancora oscuri i motivi della violenza

Galatro, segretario comunale finisce in ospedale dopo essere stato aggredito da un cittadino

Aveva appena terminato il suo turno di lavoro e si stava avviando alla macchina per tornare a casa quando, è stato aggredito verbalmente e fisicamente da un cittadino. È quanto accaduto ieri al segretario del comune di Galatro Carmelo Impusino. Non si conoscono ancora i veri motivi dell’aggressione, ma si ipotizza che all’origine del grave gesto possano esserci fattori inerenti le attività comunali.

Immediata la solidarietà da parte del sindaco, della Giunta e dell’intero gruppo consiliare di maggioranza, che hanno espresso «la più ferma condanna per l’inspiegabile ed ingiustificata aggressione subita dal segretario comunale, al quale manifestiamo sincera vicinanza e convinta solidarietà. Quanto accaduto – hanno affermato gli amministratori – rappresenta un preoccupante segnale di imbarbarimento dei rapporti sociali che stride con la tradizione di civiltà e tolleranza che ha sempre contraddistinto la comunità galatrese e che, proprio per questo, non può lasciare indifferenti».

A loro dire «non è ammissibile che un funzionario comunale venga pubblicamente minacciato e percosso solo perché ha compiuto il suo dovere. Si tratta di un fatto gravissimo che offende l’intera cittadinanza e che impone una reazione unitaria, senza distinzioni di schieramento o di appartenenza. Nel confermargli tutta la stima e la riconoscenza per l’impagabile opera prestata a favore dell’ente, l’Amministrazione comunale porge al Dott. Impusino le scuse a nome di tutti i galatresi e si augura che ciascuno si adoperi affinché ciò che è successo oggi non abbia più a ripetersi».

Dopo l’aggressione il segretario è stato portato all’ospedale di Polistena per le cure necessarie, mentre si è riservato di sporgere denuncia contro il cittadino che l’ha ingiuriato e malmenato proprio di fronte al municipio, dove aspettava che uscisse, al termine del turno lavorativo.

La solidarietà di “Città degli ulivi”

Anche i sindaci della “Città degli Ulivi” hanno espresso solidarietà «umana e istituzionale» a Carmelo Impusino. «Il grave fatto accaduto -hanno affermato – testimonia le difficoltà in cui si trova ad operare chi lavora nella pubblica amministrazione, soprattutto in contesti sociali dove prevale il disagio e la conseguente esasperazione. Ma chi, come il dott. Impusino, si trova in prima linea, unitamente agli amministratori, nel rilevante impegno dedicato alla gestione dell’Ente, non può essere lasciato solo.

In questo senso i sindaci confidano nel sostegno delle istituzioni a fianco delle amministrazioni locali e di chi opera quotidianamente con dedizione e passione, nel rispetto dei principi di legalità, nel superiore interesse della comunità. Auspicando che episodi del genere non si debbano più verificare si rinnova la solidarietà all’Amministrazione Comunale di Galatro e al dott. Impusino, del quale è riconosciuto l’alto profilo etico e morale, oltre alle acclarate doti professionali».

top