lunedì,Marzo 4 2024

Oppido Mamertina piange il giovane Rocco: raccolta fondi per far rientrare la salma dall’Australia

Morto in Australia a soli 35 anni. Avviata una raccolta fondi per far tornare la salma in Italia

Oppido Mamertina piange il giovane Rocco: raccolta fondi per far rientrare la salma dall’Australia

Si è spento a soli 35 anni, forse a causa di un’aneurisma cerebrale, lontano dai suoi affetti più cari, Rocco Mammoliti, giovane di Oppido Mamertina. «Un ragazzo sempre solare e con una grande voglia di vivere – lo descrivono i suoi amici – un vulcano in eruzione che non si fermava mai». E proprio questa sua voglia di arricchire la sua vita con nuove esperienze, lo aveva portato ad abbandonare gli studi al Politecnico di Milano e trasferirsi in Australia, dove aveva trovato lavoro e ci viveva da circa cinque anni. Un ragazzo felice e appagato, che si era fatto voler bene e apprezzare anche in un nuovo continente. Proprio in estate era tornato in vacanza nella sua Oppido, che ha sempre portato nel cuore, per riabbracciare la sua famiglia – papà, mamma e due fratelli – e gli amici di sempre, che oggi piangono disperati per la morte assurda di un giovane nel fiore degli anni.

Il cordoglio dell’amministrazione comunale

Sui social si susseguono, fin da quando si è appresa la triste notizia, messaggi di cordoglio, tra i quali anche quello dell’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Bruno Barillaro. «Una terribile notizia, di quelle che mai avremmo voluto ricevere, di quelle che fermano il tempo e infondono tristezza e dolore – si legge nel post pubblicato sulla pagina Facebook del Comune -. La morte del nostro giovane cittadino, Rocco Mammoliti, ha sconvolto e unito tutta la comunità oppidese, un dramma che senza indugio ha dissolto ogni tipo di distanza.

È inaccettabile e straziante pensare che un sogno in una terra lontana, l’Australia, che hai amato e saputo conquistare, si sia spezzato troppo presto. Un affetto immenso unisce tutti noi al tuo ricordo, nelle tante fotografie che scorrono sui social e nei tuoi pensieri, nei tuoi modi di fare attraverso i messaggi di chi ti conosceva. Hai regalato allegria, risate, amicizia e amore. Possano le tue azioni continuare a rivivere in coloro che ti hanno amato. L’amministrazione comunale, a nome di tutta la comunità, si stringe alla famiglia di Rocco e ai suoi affetti più cari a cui augura di trovare la forza per sopportare questo supplizio. Riposa in pace caro Rocco!».

Una raccolta fondi

Il giovane, che viveva in casa con alcuni amici, si stava preparando per andare al lavoro, quando si è sentito male improvvisamente. Subito trasportato in ospedale, per lui non c’è stato nulla da fare. Secondo quanto trapelato, pare si sia trattato di un’aneurisma cerebrale che non gli ha lasciato scampo, ma sarà l’autopsia a chiarire le cause della morte del 35enne. Intanto a Oppido, è stata avviata una raccolta fondi per poter riportare la salma del giovane in Italia.

Articoli correlati

top