domenica,Maggio 22 2022

Comunali a Villa San Giovanni, sarà sfida a tre ma il Pd è out – LE LISTE

Tormentato pomeriggio, quello di ieri, per il centrosinistra che dopo il passo indietro di Bellantone rimane a mani vuote. In campo Marco Santoro (centrodestra), la civica Giusy Caminiti che potrebbe essere la sorpresa, e Demetrio Bueti - TUTTI I CANDIDATI UFFICIALI

Comunali a Villa San Giovanni, sarà sfida a tre ma il Pd è out – LE LISTE

Quello del prossimo 12 giugno per Villa San Giovanni si annuncia come un grande appuntamento da non mancare. Almeno per gli elettori. D’altra parte per la cittadina che si affaccia sullo Stretto la democrazia è sospesa ormai dal dicembre del 2019, quando nell’ambito di una inchiesta dei Carabinieri fu arrestato il sindaco Giovanni Siclari.
Da allora il Comune è stato guidato dal vicesindaco Maria Grazia Richichi che dopo il flop registrato alle scorse regionali di ottobre 2021 si è dimessa, con la conseguenza che il Comune è stato affidato ad un Commissario prefettizio – Marco Oteri – per l’esercizio delle funzioni di Sindaco e Giunta Comunale.

La situazione politica, tutt’altro che fluida, ha vissuto di lunghe e accese trattative, con scontri interni ai partiti che hanno contrassegnato fino alle ultime ore la designazione di alcuni candidati. Fino a ventiquattro ore dal termine ultimo di presentazione delle liste i candidati avrebbero dovuto essere tre, ma proprio nelle ultime ore il candidato dem, Filippo Bellantone, ha ritirato la propria disponibilità lasciando a mani vuote il centrosinistra.
Il centrodestra si è invece ricompattato, non senza un duro scontro interno tra il deputato Francesco Cannizzaro e il senatore Marco Siclari e il fratello Giovanni. Alla fine ha prevalso la line a del coordinamento provinciale che ha individuato in Marco Santoro il candidato sindaco del centrodestra unito di Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia.

Unito, se come si sente dire, della coalizione non fa formalmente parte l’Udc. Lo scudocrociato guidato dal commissario Paolo Ferrara ha infatti sposato la causa della vera outsider della competizione che ora rischia di diventare la candidata favorita: la giornalista Giusy Caminiti che si presenta ai nastri di partenza con una lista civica che a quanto pare sta riscuotendo molti consensi anche tra i fuoriusciti dalle coalizioni tradizionali, con il Pd pronto ad offrire alla stessa anche un tris di candidati.

Candidato sindaco Marco Santoro

Aragona Alessandro
Bellantone Anna
Calderone Stefania
De Marco Domenico
Donato Antonino
Idone Maria
Imbesi Giovanni
Natale Isgro’
Lucisano Filippo
Morgante Massimo
Porpiglia Francesca
Prestileo Caterina
Rigolino Daniela
Sciarrone Rosario
Siclari Daniele
Versaci Valeria

Candidata a sindaco Giuseppina Caminiti (detta Giusy)

“Lista civica per Villa”
Rocco Bevacqua
Filippo Antonio Bova
Vincenzo Calabrò (detto Enzo)
Giuseppe Cotroneo (detto Peppe)
Maria Luisa Fedele
Benedetta Genovese
Pietro Idone
Salvatore Mangiola (detto Claudio)
Ruggero Marra
Maria Grazia Simona Melito
Caterina Neri
Ada Nicoletta Pavone
Albino francesco Rizzuto
Franco Scicchitano
Santina Tedesco
Caterina Trecroci

Candidato sindaco Demetrio Bueti

Pietro Chirico
Giovanni Pizzimenti
Giuseppe Grazia Interdonato
Raffaele Richichi
Demetrio Giuseppe Bueti
Filomena Morabito
Elisa Laganà
Teresa Bevacqua
Giuseppe Roggio
Giuseppe Lavalle
Domenico Scordio
Vincenzo Tuzzato
Camille Morabito

top