lunedì,Giugno 17 2024

Reggina, si apre il calciomercato: tante voci ma diversi punti fermi

Taibi si è già detto consapevole di dover operare con cautela: ecco cosa potrebbe servire a Inzaghi

Reggina, si apre il calciomercato: tante voci ma diversi punti fermi

Chiuso, almeno per due settimane, l’argomento calcio giocato, è tempo di pensare al calciomercato. La sessione invernale è alle porte e la Reggina, come tutte, si prepara a viverla seppur con grandi certezze rispetto al passato. Nelle ultime due stagioni, infatti, gennaio era un mese rivoluzionario in ambito amaranto, con finestre di trasferimento zeppe di operazioni in entrata e in uscita. Con una squadra, quest’oggi, seconda in classifica è scontato che nel 2023 non sarà così e che le operazioni saranno direzionate verso due propositi: accontentare chi vuole andare via e, possibilmente, rimpiazzare con elementi in grado di dare ulteriore spessore tecnico a Pippo Inzaghi.

Chi può salutare

A dire addio potrebbero essere due dei nuovi arrivati. Santander e Obi hanno vissuto sei mesi difficili, frenati da tanti problemi fisici. Sul piede di partenza sembra esserci più l’ex Bologna, seppur la sua uscita non sarà facile. Gli interessamenti, dall’estero, ci sono: andrà capito, però, se Inzaghi vorrà privarsene o cercherà di dargli ancora un’altra fish da giocare. Identico discorso per il nigeriano, che almeno fino a febbraio comunque sarà out dopo l’operazione per risolvere la lesione al retto femorale.

Occhio, poi, alla posizione di chi, magari, ha trovato meno spazio in questi sei mesi, in primis Loiacono e Crisetig. Il centrocampista, sopratutto, è un elemento di spessore per la Serie B ma appare ormai scavalcato da Majer, Hernani e Fabbian nelle gerarchie: se arrivasse la giusta offerta, la Reggina potrebbe pensarci. Certo che, a quel punto, potrebbero essere due gli ingressi da fare a centrocampo, qualora salutasse anche Obi.

Chi puo arrivare

In entrata il nome preferito è indubbiamente quello di Francesco Forte. Scontento a Benevento, lo squalo è già stato vicino a Reggio in passato. Rappresenterebbe un’ottima soluzione per il reparto offensivo in caso di addio di Santander, molto più rispetto a Inglese e Lasagna, sondati ma difficili da raggiungere.

Oggetto di attenta valutazione, infine, è il ruolo del portiere: Colombi e Ravaglia hanno avuto dei piccoli cali nel girone d’andata, se si liberasse un top di reparto ad un prezzo ragionevole, soprattutto dalla Serie A, Taibi si muoverebbe con forza. I discorsi con alcuni estremi difensori, Berisha su tutti ma non solo, sono stati avviati.

Articoli correlati

top