lunedì,Luglio 15 2024

Molochio accoglie il principe Alberto II di Monaco – FOTOGALLERY e VIDEO

Il reale monegasco, insignito della cittadinanza onoraria, ha visitato i luoghi più suggestivi del piccolo centro preaspromontano

Molochio accoglie il principe Alberto II di Monaco – FOTOGALLERY e VIDEO

Una folla festante e in trepidante attesa ormai da giorni, ha accolto questa mattina a Molochio, il principe Alberto II di Monaco. Dopo la visita a Gerace e Cittanova di ieri, il reale monegasco ha concluso oggi il suo viaggio in Calabria alla scoperta degli antichi feudi Grimaldi, proprio a Molochio, dove, accompagnato dall’Amministrazione comunale, con in testa il sindaco Marco Caruso e un grande spiegamento di forze di polizia, ha visitato i luoghi più suggestivi del piccolo centro preaspromontano.

La giornata molochiese del principe è cominciata questa mattina intorno alle 9, dove all’entrata del paese, ha scoperto insieme al primo cittadino, una targa che indica il comune come “Sito storico Grimaldi di Monaco”. Subito dopo si è recato al Villaggio Trepitò, con prima tappa al Belvedere Catorella, dove è rimasto affascinato dallo spettacolare panorama che offre una visione completa dell’intera piana di Gioia Tauro, tanto che ha subito preso in mano il suo cellulare, dilettandosi a scattare diverse fotografie, mentre incuriosito si è fatto spiegare dal sindaco quali sono i comuni che si possono osservare nitidamente da quella suggestiva postazione.

La seconda tappa è stata fatta alla Casa del Parco nazionale dell’Aspromonte, dove ad aspettarlo c’era il presidente Leo Autelitano e dove verrà installato il defibrillatore consegnato dall’ambasciatore di Monaco in Italia e donato dalla Barclays Bank Monaco. Qui il principe, dopo aver stretto la mano a tutti i volontari della Protezione civile che lo hanno accolto, ha potuto ammirare l’albero di abete bianco piantato in suo onore. «Simboleggia l’amicizia tra il Parco e il Principato di Monaco», ha affermato il presidente Autelitano. La terza tappa “montana” del principe infine, è stata fatta all’affaccio che permette di ammirare le cascate Mundu e Galasìa, patrimonio del geoparco Unesco.

Lasciato il Villaggio Trepitò, il principe Alberto è arrivato in paese, dove ad aspettarlo c’erano proprio tutti i molochiesi, le scolaresche, diversi sindaci dei comuni viciniori e le principali autorità civili, militari e religiose. Attraversando la piazza principale, non si è sottratto al bagno di folla, stringendo la mano a tutti. Dopo la visita all’interno del municipio, dove ha firmato il Libro degli ospiti, il principe ha scoperto, ancora una volta insieme al sindaco, la targa commemorativa della sua visita recante l’incisione: “S.A.S. Alberto II principe sovrano di Monaco, il 9 novembre 2022 è stato ricevuto a Molochio dall’intera comunità con immensa gioia e infinita riconoscenza”.

La cittadinanza onoraria

Dopo il discorso del sindaco, che ha espresso parole di gratitudine all’indirizzo del principe, sostenendo che «oggi la storia ha bussato alla porta dei molochiesi», l’Amministrazione comunale ha quindi consegnato al principe Alberto la cittadinanza onoraria e una statuetta in argento, realizzata dal maestro orafo Venanzio Condoleo, raffigurante uno dei pupi/fontane posti agli angoli delle due piazze gemelle, che da sempre sono il simbolo di Molochio, ricevendo in cambio una statuetta raffigurante Francesco Grimaldi, che fu il primo Signore di Monaco. Gli alunni delle scuole hanno poi omaggiato il principe con poesie, recitate in italiano e francese, e disegni.

Ringraziando per l’accoglienza riservatagli, il principe ha tenuto un toccante discorso, dove in perfetto italiano ha spiegato come la storia della comunità molochiese sia legata alla famiglia Grimaldi, dimostrando non solo sensibilità, affabilità e gentilezza, ma anche tanta simpatia, intrattenendo l’uditorio con diverse battute, come quella pronunciata dopo aver ripreso il discorso, interrotto per bere, mentre la comunità applaudiva: «Non è finito ancora, manca una pagina», facendo sorridere tutti i presenti. Terminato il discorso ha tenuto a rivolgere un ringraziamento particolare a Gaetano Luci, fotografo ufficiale della famiglia Grimaldi da oltre 30 anni e originario proprio di Molochio.

Dopo aver lasciato la piazza, il principe ha fatto visita al Santuario di Louders e all’annesso Convento dei cappuccini, alla presenza del padre provinciale e del rettore del Santuario. Nel piazzale antistante ad attenderlo c’erano tutti i produttori locali e le aziende del territorio con i loro prodotti tipici e artigianali. Proprio all’interno del Convento, nella sala principale, è stato preparato il pranzo di saluto, prima della partenza del principe, che ha promesso di ritornare presto.

Articoli correlati

top