mercoledì,Settembre 27 2023

Da mobili in discarica a casette per i libri donate alla comunità: la pro loco Reggio Sud dà nuova vita agli scarti – VIDEO

Piccoli arredi abbandonati proprio lungo la strada flagellata dalla spazzatura a Mortara, sono stati prelevati al fine di trasformarli in beni collettivi. Realizzate le prime tre biblioteche diffuse, collocate a Pellaro, San Leo e a Bocale, dove però è già stata rubata

Da mobili in discarica a casette per i libri donate alla comunità: la pro loco Reggio Sud dà nuova vita agli scarti – VIDEO

Un’estate all’insegna dell’arte del riciclo al servizio dell’ambiente e della cultura circolare. Così la Pro loco Reggio Sud, impegnata da tempo nella denuncia del degrado e dei disservizi ma anche nella promozione delle energie positive, nel corso di luglio e agosto ha inaugurato delle biblioteche diffuse. Le ha collocate nelle piazze delle località ricadenti nel suo territorio, per invitare alla pratica del book crossing.

Un’iniziativa culturale e ambientale

«Fin dalla giornata nazionale delle pro loco d’Italia, lo scorso 9 luglio, abbiamo proposto un programma di eventi culturali. Ad arricchire i nostri eventi, anche un ciclo di inaugurazioni di casette di libri allo scopo di invitare la cittadinanza a leggere, a prendere un libro in prestito e a metterne un altro a disposizione. Un’iniziativa solidale e anche ambientale, inserita nei nostri appuntamenti e in linea anche con la nostra azione di denuncia del degrado in zone critiche come quella di Mortara San Gregorio.

Siamo stati proprio su quella strada tristemente nota per la presenza abbondante di rifiuti su entrambi i cigli. Prima dei roghi frequenti che purtroppo hanno contraddistinto anche l’estate ormai al termine, abbiamo salvato degli arredi in legno illecitamente abbandonati. Li abbiamo prelevati allo scopo di dar loro nuova vita. Così li abbiamo riqualificati, trasformandoli in casette di legno per libri da scambiare e prendere in prestito, destinate alle piazze delle località comprese nel territorio della pro loco». Lo ha spiegato Concetta Romeo, presidente della Pro Loco Reggio Sud.

L’apprezzamento a Pellaro e a San Leo e il furto a Bocale

La prima è stata inaugurata a Pellaro, periferia sud di Reggio Calabria.

«Un’iniziativa che aiuta tanto chi non può acquistare libri. Io amo leggere e non mi abituerò mai ai libri elettronici. Io ho bisogno di sentire la carta al tatto e l’odore delle pagine, così incuriosita sono venuta a vedere questa biblioteca. Un’idea certamente meritevole perché leggere spalanca la mente e apre orizzonti nuovi», racconta Emma Moscato.

Un’iniziativa bene accolta dalla comunità e che poi ha fatto tappa anche a San Leo e a Bocale. A San Leo i libri sono aumentati (dei sei iniziali, quattro sono stati presi in prestito e otto sono stati donati). La cittadinanza ha, evidentemente, accolto l’invito e sta contribuendo. A Bocale, invece, purtroppo non è stata risparmiata dall’azione ingenerosa e incivile di chi ha voluto rubare la piccola biblioteca, sottraendola alla fruizione collettiva. È accaduto una settimana fa. La Pro loco ha prontamente denunciato l’accaduto alle autorità competenti.

«Denunciamo e ricominciamo»

«Noi siamo sempre impegnati nella promozione del bello. Tutto ciò che è bello è anche da mettere in comune. Queste casette di legno con i libri sono semi che interriamo nella nostra comunità allo scopo di favorire la lettura e di condividere i libri. Purtroppo, però, poi arriva il vandalo che distrugge tutto, in questo caso ruba e sottrae un bene comune, donato alla cittadinanza, alla fruizione collettiva.

Noi non ci arrendiamo e ne rimetteremo un’altra nello stesso punto, forse non della stessa forma visto che i mobili che abbiamo preso in discarica sono tutti diversi. L’unico antidoto a questi comportamenti incivili è la tenacia – per questo segnaliamo anche l’assenza di manutenzione del parco giochi nella stessa piazza di Bocale – e l’unico deterrente la denuncia», ha concluso Concetta Romeo, presidente della Pro Loco Reggio Sud.

Diffondere … libri e rispetto per l’ambiente

L’iniziativa, dunque, non si ferma. Il programma di inaugurazioni delle biblioteche diffuse prosegue e farà presto tappa anche a San Gregorio, San Giovanni e San Filippo e, come annunciato, nuovamente a Bocale.

Articoli correlati

top