giovedì,Febbraio 29 2024

Reggio, rifiuti e baracche pericolanti degradano il rione G – FOTO e VIDEO

Alcuni giorni fa, il, crollo di un rudere ha reso ancora più evidente lo stato di disagio e abbandono in cui versano i residenti. Strada ancora bloccata da una montagna di ingombranti

Reggio, rifiuti e baracche pericolanti degradano il rione G – FOTO e VIDEO

È la storia si ripete a Reggio Calabria. Un rione un tempo bellissimo, oggi in preda al degrado e all’abbandono.

Tra gli obiettivi di riqualificazione del Decreto Reggio dispersi nelle pieghe del tempo e della burocrazia, il rione G si presenta oggi disseminato di baracche mai demolite e ormai pericolanti.

Ci sono costruzioni anche relativamente recenti, ma sono ancora tante le baracche, lì da decenni, abbandonate e sempre più precarie e pericolose. Restano lì esposte al rischio di crollare da un momento all’altro e di diventare depositi di ingombranti non smaltiti correttamente.

Quest’ultimo il destino di quella venuta giù qualche giorno fa, nei decenni riempita di rifiuti fino a scoppiare. Un cedimento che avrebbe potuto avere conseguenze dirette gravi su chi si fosse trovato vicino in quel momento.

Qualche altra baracca inizia già a essere riempita, divenendo ancora più pericolosa oltre che ricettacolo di degrado.

Il rudere divenuto una discarica abusiva

E infatti qualche giorno fa, la parete di fortuna che chiudeva un rudere, divenuto nel tempo una discarica abusiva, ha ceduto rendendo solo più evidente ciò che era già sotto gli occhi di tutti.

La mole di rifiuti venuta fuori non è certamente il frutto di qualche illegale conferimento di passaggio, ma di anni di sistematici comportamenti illeciti.

Dopo i sopralluoghi di rito, il Comune la scorsa settimana, ha eseguito alcune raccolte. Oggi, tuttavia, la strada è sempre più piena di rifiuti, al punto da essere interdetta al passaggio di macchine e persone.

Così, oltre agli accumuli periodici di spazzatura non raccolta, il crollo del rudere è diventato occasione per una indignazione generale in nome della quale adesso i residenti chiedono che il Comune raccolga l’intera mole di rifiuti indebitamente depositati, sgomberando al più presto la strada del rione.

Una bellezza sepolta dal degrado

Un rione le cui vie già particolarmente strette certamente sarebbero di ostacolo in caso di ogni tipo di emergenza. Insomma la bellezza sepolta dall’incuria anche nel rione G, disegnato da viottoli e scalinate per salire nella Reggio alta e panoramica.

Qualche scalinata è stata adottata e abbellita da qualche famiglia e adesso spicca in questo degrado dilagante che, da tempo, fa il paio con un clima di insicurezza generalizzato e con una serie di disservizi e disagi.

Una residente: «Ci sentiamo abbandonati a noi stessi»

«Notiamo, purtroppo, che il Comune non viene a ritirare la spazzatura con regolarità. La scorsa settimana si era creato un accumulo enorme. Abbiamo dovuto sollecitare più volte l’intervento di pulizia.

Alcune strutture sono datate al punto da avere ancora la copertura in eternit. Le strade sono dissestate e davvero troppo spesso dobbiamo cambiare i cerchioni delle ruote della macchina. Abbiamo problemi anche con l’acqua. Eppure questo rione avrebbe dovuto essere riqualificato. ma quando? Ci sentiamo abbandonati a noi stessi», denuncia una residente.

Articoli correlati

top