domenica,Aprile 14 2024

Reggio, a Palizzi in corso il restyling per il lungomare più corto d’Italia – FOTO e VIDEO

Tra gli interventi posti in essere dall’amministrazione in vista della stagione estiva. C’è attesa anche per la riapertura del castello medievale

Reggio, a Palizzi in corso il restyling per il lungomare più corto d’Italia – FOTO e VIDEO

Lunga 152 metri e pertanto la via marina meno estesa d’Italia, volendo giocare con le parole il lungomare più corto d’Italia, come si legge sulla targa apposta nel 2015. Si trova nella frazione marina di Palizzi sul litorale ionico della città Metropolitana di Reggio Calabria.

Su questa via, che nei mesi estivi si popola di villeggianti, e in località Murrotto sono in corso dei lavori di riqualificazione con un finanziamento di 37 mila euro destinato al Comune in tema di rafforzamento delle infrastrutture sociali a valere sul Fondo Sviluppo e Coesione.  

In vista della nuova stagione estiva

«Siamo pienamente soddisfatti dei risultati raggiunti in un anno e mezzo di attività amministrativa. È un momento importante per il nostro Comune che, grazie ai tanti contributi intercettati, si sta sollevando dopo un periodo di stasi. I lavori di riqualificazione della via marina doneranno lustro e decoro a un luogo simbolo del Comune di Palizzi, meta di tanti turisti d’estate.

Il mio grazie a tutti i consiglieri e ai dipendenti comunali che si spendono quotidianamente e lavorano al mio fianco per il bene di tutta la Comunità. Stiamo lavorando per predisporre al meglio il borgo e la marina in vista della nuova stagione estiva. Sulla via marina sono state già rimosse le vecchie panchine e la vecchia ringhiera, deteriorata dalla salsedine e assaltata dalla ruggine. Al suo posto già collocata una nuova ed elegante balaustra. Auspichiamo che anche il Castello a Palizzi Superiore possa presto riaprire».

Così commenta Umberto Felice Nocera, sindaco del comune di Palizzi, composto da quattro frazioni con la Marina (la più popolosa con quasi duemila abitanti) con i suoi calanchi, Spropoli e Pietrapennata, con il suo paesaggio alpestre a quasi settecento metri di altezza sul livello del mare.

Sicurezza e decoro per tutelare la bellezza

In corso anche il recupero dello storico muretto della via marina, in molti punti segnato decadente e segnato da crepe. Interventi che coniugano la messa in sicurezza con il recupero del decoro urbano in quello che costituisce un suggestivo balcone sullo Ionio.

Alla fine del “cortomare” lantica Villa della famiglia Nesci costruita nel primo Novecento, la cui bellezza sfida la fatiscenza e per la quale potrebbero profilarsi scenari di valorizzazione in chiave turistica. Così il lungomare più corto d’Italia di Palizzi sarà più sicuro e accogliente per chi voglia passeggiare, sostare e ammirare, come in nessun’altra parte al mondo, l’Etna al tramonto.

La villa comunale intitolata due anni fa al giovane Celestino Fava vittima innocente della mafia, il nuovo murales dedicato a Bacco, realizzato in via Paolo Portoghese dall’artista Tania Azzar e finanziato dalla Città metropolitana di Reggio Calabria connotano il borgo nel segno della memoria e dell’identità che passa anche e soprattutto dalla tradizione del vino rosso e fortemente rappresentativo di questo territorio nel cuore del parco nazionale dell’Aspromonte.

Il recupero della Storia

Prospettive anche con riferimento al Castello medievale insistente nella frazione di Palizzi Superiore, che d’estate si riaccende con la tradizionale apertura di palmenti e “catoi”.

Risalente al XIII secolo o forse edificato dai Ruffo nel XIV secolo, posto a 272 metri sul livello del mare. Dopo quasi dieci anni di stallo, il finanziamento di due milioni di euro consentirà all’antico maniero di essere completamente restaurato.

Buone notizie anche per lavori di completamento del campo di calcio che sarà completato con un finanziamento della Città Metropolitana tramite il credito sportivo.

Articoli correlati

top