martedì,Aprile 23 2024

Doppietta di Odogwu, la Reggina cade a Bolzano: finisce 2-1 per il Südtirol

Gli amaranto cadono a Bolzano, trafitti dalla doppietta di Odogwu. A nulla vale la meravigliosa rete del pari momentaneo di Ménez

Doppietta di Odogwu, la Reggina cade a Bolzano: finisce 2-1 per il Südtirol

Dopo quattro vittorie, la striscia di vittorie in trasferta della Reggina si ferma nell’estremo nord. Gli amaranto cadono a Bolzano, trafitti dalla doppietta di Odogwu. A nulla vale la meravigliosa rete del pari momentaneo di Ménez, Bisoli manda ko Pippo Inzaghi 2-1, accorciando a -4.

Le scelte

Inzaghi deve rinunciare a Camporese, Obi, Majer e Ricci. L’allenatore manda in panchina Rivas, sperimentando la soluzione Ménez e Canotto dietro l’unica punta Gabriele Gori. Nel Südtirol c’è il neo-arrivo Fiordilino, attacco con Odogwu, Mazzocchi e Rover.

Primo tempo

Nella fredda ma soleggiata Bolzano, è il Südtirol a iniziare meglio, avviando le ostilità con intraprendenza e sagacia tattica. La Reggina ci mette una decina di minuti a prendere le misure degli altoatesini, iniziando poi a premere sull’acceleratore. Al primo affondo, gli ospiti – in maglia blue navy – sfiorano il vantaggio: cross sul secondo palo, a pescare Jérémy Ménez. Il francese cerca la volée, la palla s’infrange sulla traversa, sul proseguimento dell’azione tocca a Gagliolo riprovarci, con un destro a giro messo in calcio d’angolo da Poluzzi. Pochi minuti e tocca a Nicolò Pierozzi spaventare i bolzanini: offerta di tiro per l’esterno ex Fiorentina, che tira forte in diagonale, pallone a lato di un soffio.

Bisoli rimette a posto i suoi dopo qualche minuto di difficoltà e sfonda nel finale di primo tempo. Minuto 36, slalom gigante di Rover che buca la difesa amaranto e mette basso a rimorchio per Odogwu che non sbaglia a porta sguarnita. È 0-1 Südtirol, Inzaghi gelato in panchina, così come i mille sugli spalti.

La reazione amaranto, comunque, arriva subito e porta la firma più attesa, quella del rientrante Ménez. A tre dall’intervallo, il francese arriva per primo su una palla vagante, scaricando direttamente in porta: il 7 trova l’incrocio, rete sublime, la Reggina trova subito l’1-1. Un interessantissimo primo tempo termina in parità.

Seconda tempo

Il Südtirol ricomincia con due variazioni: fuori Zaro e Certo, dentro Casiraghi e Berra per l’ex Cosenza Bisoli. Ci provano entrambe, ma con cautela, in avvio di ripresa: i padroni di casa reclamano un rigore per un presunto fallo su Odogwu, la Reggina flirta con il raddoppio con un’azione confusa ma senza calciare in porta con Canotto e Pierozzi. Il 31 viene sostituito da Rivas, ma è sempre Ménez a ispirare le offensive della squadra dello Stretto. Il 7 alza la parabola per il colpo di testa di Gori, che però termina a lato.

Inzaghi torna all’assetto usuale a venti minuti dalla fine: fuori Gori ed Hernani, dentro Liotti e Cicerelli, che compone il solito tridente con Ménez e Rivas. La mossa funziona. A dieci dalla fine, la Reggina costruisce sulla sinistra: Di Chiara manda lungo, Cicerelli prolunga per la corsa di Rivas che arriva fino in fondo e segna il gol del ribaltone. A congelare in gola l’urlo dei mille reggini è il fuorigioco, giusto, fischiato da Fabbri.

Il pomeriggio amaranto si complica, maledettamente, al minuto 86. Angolo perfetto di Casiraghi, Odogwu sfugge a Gagliolo e di testa perfora Contini, per il nuovo vantaggio del Südtirol, è 2-1 al Druso. Nei sei minuti di recupero, il Südtirol alza la diga davanti alla sua difesa, nonostante l’assalto disperato della squadra di Pippo Inzaghi. L’unica chance arriva proprio sul gong, con un colpo di testa a lato di Liotti. Ai tre fischi di Fabbri termina così, Reggina beffata a Bolzano.

SERIE BKT, 22ª GIORNATA

SUDTIROL-REGGINA 2-1

Marcatori: 36′ Odogwu (S), 42′ Ménez (R), 85′ Odogwu (S).

Sudtirol (4-4-2): Poluzzi; Curto (46′ Berra), Zaro, Masiello, Celli; Tait, Belardinelli, Fiordilino (78′ Pompetti), Rover (78′ Carretta); Odogwu, Mazzocchi (46′ Casiraghi). In panchina: Minelli, Vinetot, Siega, Eklu, De Col, Marconi, Giorgini, Schiavone. Allenatore: Pier Paolo Bisoli. 

Reggina (4-3-3): Contini; Pierozzi, Cionek, Gagliolo, Di Chiara; Fabbian, Crisetig, Hernani (72′ Liotti); Canotto (64′ Rivas), Gori (72′ Cicerelli), Ménez. In panchina: Aglietti, Colombi, Bouah, Loiacono, Lombardi. Allenatore: Filippo Inzaghi. 

Arbitro: Michael Fabbri di Ravenna. Assistenti: Domenico Palermo di Bari e Gamal Mokthar di Lecco. IV ufficiale: Mattia Caldera di Como. VAR: Alessandro Prontera di Bologna. A-VAR: Fabiano Preti di Mantova. 

Note – Ammoniti: Zaro (S), Canotto (R), Tait (S), Pierozzi (R). Espulso: al 76′ Curto (S) dalla panchina. Calci d’angolo: 5-3. Recupero: 1’pt; 6’st.

top