martedì,Aprile 23 2024

Roghi di rifiuti a Mortara, i residenti: «Abbandonati da tutti»

Ormai a intervalli temporali molto ravvicinati, cumuli di spazzatura vengono incendiati. Il comitato di quartiere segnala: «Non abbiamo visto neanche i vigili intervenire nonostante la chiamata». In corso accurate verifiche al comando provinciale

Roghi di rifiuti a Mortara, i residenti: «Abbandonati da tutti»

Sempre più discarica e sempre meno strada la via della spazzatura, come è stato tristemente battezzato il tratto che a Mortara San Gregorio, periferia sud di Reggio Calabria, costeggia il torrente Valanidi I e conduce al mercato agroalimentare.

I residenti denunciano un degrado crescente e uno stato di abbandono perdurante, nonostante gli impegni assunti ormai mesi fa dall’Amministrazione comunale di Reggio Calabria di chiudere la strada, bonificarla e così gestire e superare definitivamente l’emergenza ambientale ormai atavica.

«Al di là di annunci e promesse, l’unico fatto di cui siamo ormai certi è che siamo stati abbandonati da tutti. Sono gli incendi dolosi nell’indifferenza generale– denuncia il comitato Vedo Sento Parlo di San Gregorio – a smaltire la spazzatura. Respiriamo veleni ormai ad intervalli temporali sempre più ravvicinati e tutto questo è ritenuto drammaticamente normale e tollerabile. La grave situazione più volte segnalata non è stata ancora risolta. Abbiamo più volte e a tutti i livelli denunciato. Ci siamo rivolti persino alla Procura. Tutto invano. Siamo esasperati e stanchi».

Veleni nell’aria

«Ad aggravare il quadro registriamo anche un ulteriore abbandono. Ieri sera intorno alle 20 abbiamo chiamato il 115 ma non abbiamo visto arrivare i vigili del fuoco che sono sempre intervenuti. Sta capitando adesso che le fiamme appiccate siano lasciate a consumare i rifiuti e a sprigionare veleni. Questi roghi bruciano lentamente se non vengono spenti. I cumuli sono sempre quelli davanti al mercato agroalimentare e ormai questo scenario infernale è frequente. Abbiamo una sola certezza: altri roghi saranno appiccati tra qualche giorno. Non possiamo tacere e subire. Continueremo a denunciare e a rivendicare interventi, decoro e pulizia, sicurezza e controlli. Da persone civili, non abbiamo altri mezzi». Così conclude il comitato Vedo Sento Parlo di San Gregorio.

Le verifiche del comando dei Vigili del Fuoco

La nostra testata ha chiesto informazioni al comando provinciale dei Vigili del fuoco di Reggio Calabria. È intento comune capire cosa sia accaduto dopo la chiamata, attesa anche l’atavica carenza di personale che vede solo una squadra spesso disponibile per gli interventi su Reggio. Sono in corso delle accurate e urgenti verifiche interne per fare chiarezza sull’accaduto.

Articoli correlati

top