martedì,Aprile 16 2024

‘Ndrangheta a Scilla, i nomi degli arrestati nell’operazione “Nuova linea”

Ecco chi è finito in carcere e chi ai domiciliari. Sigilli anche a diversi lidi sul lungomare

‘Ndrangheta a Scilla, i nomi degli arrestati nell’operazione “Nuova linea”

Sono 36 le persone che Il giudice per le indagini preliminari, Sabato Abagnale, esaminati gli atti del procedimento penale ha indagato nell’ambito dell’operazione “Nuova Linea” eseguita dai militari dell’Arma. Ecco tutti i nomi:

Antonio Alvaro (cl. ’66)

Natascia Alvaro (cl. ‘98)

Pasquale Alvaro (cl. ’95)

Giuseppe Artieri (cl. ’96)

Rocco Buscetti (cl. ’73)

Giovanni Cardillo (cl. ’81)

Angelo Carina (cl. ’67)

Francesca Fortunata Carina (cl. 96)

Antonio Cosentino detto “Poldino” (cl. ’61)

Rosario De Giovanni (cl. ’65)

Giovanni De Lorenzo detto “u Pulici” (cl. ’83)

Rocco De Lorenzo (cl. ’82)

Bruno Doldo (cl. ‘66)

Giovanni Fiore (cl. ’78)

Giuseppe Maria Fontana detto “Pino Curella” (cl. ‘69)

Giuseppe Fulco (cl. ’71)

Rocco Gaietti (cl. ’64)

Cosimo Gaietti (cl. ’02)

Vincenzo Gaietti (cl.’94)

Giovanni Misitano (cl. 45)

Antonio Nasone detto “la iena” (cl. ’81)

Nasone Domenico detto “Micu l’orbu” (cl. ’70)

Domenico Nasone detto “il topo” (cl. ’83)

Domenico Nasone (cl. ’69)

Giuseppe Nasone (cl. ’81)

Rocco Nasone detto “Rocco i vela” (cl. ’74)

Giuseppe Ottinà (cl. ’75)

Giovanni Paladino (cl. ’66)

Giuseppe Paladino (cl. ’71)

Girolamo Paladino detto “Gigi” (cl. ‘68)

Rocco Paladino (cl. ’64)

Fabio Praticò (cl.’ 85)

Fortunato Praticò (cl. ’79)

Salvatore Salvaguardia (cl. ’88)

Alberto Scarfone (cl. ‘89)

Rocco Vizzari detto Rocco Mazzetta (cl. ’62)

In carcere sono finiti Giuseppe Artieri, Rocco Buscetti, Antonino Cosentino, Rosario De Giovanni, Giovanni De Lorenzo, Rocco De Lorenzo, Giuseppe Fulco, Rocco Gaietti, Antonio Nasone, Domenico Nasone (’70), Domenico Nasone (’83), Domenico Nasone (’69), Rocco Nasone, Giovanni Paladino, Fabio Praticò, Fortunato Praticò, Alberto Scarfone, Rocco Vizzari.

La misura cautelare degli arresti domiciliari è stata applicata nei confronti di: Girolamo Paladino, Giuseppe Nasone, Giovanni Cardillo, Salvatore Salvaguardia.

Ai sensi degli arti. 321 comma 2 c.p.p., in relazione all’art. 416 comma 7 c.p., nonché ai sensi dell’art. 321 comma 1 c.p.p., è stato disposto il sequestro preventivo dei seguenti beni:

  • Impresa individuale DE LORENZO Giovanni (con sede legale in Scilla, via Strada Stalale 18 n. 10/A), esercente l’attività di commercio di pesce, con insegna “Pescheria Nemo” (comprensiva dell’unità locale/sede secondaria con insegna “Congel Scilla Pesce – Carne -Verdura”, sita in Scilla via libertà 33) e relativo patrimonio aziendale (comprensivo di beni immobili, mobili registrati e disponibilità finanziarie).
  • quote sociali della “Futurvending S.r.l.” (c.f. 02121210807) con sede legale in Villa San Giovanni, via Matteotti , avente come attività prevalente “l’import, l’export e la distribuzione, a mezzo distributori automatici di bevande calde e fredde e di cibi cotti e crudi preconfezionati in genere” e relativo patrimonio aziendale (comprensivo di beni immobili, mobili registrati e disponibilità finanziarie).
  • Impresa individuale “Panificio BUDA Giovanna di Giuseppa OTTINA'” con sede legale in Pellegrina di Bagnara Calabra.
  • impresa individuale “Carina Francesca Fortunata” avente sede legale a Scilla, lungomare Cristoforo Colombo e beni aziendali dello stabilimento con insegna “Chiosco da Angelo”;
  • impresa individuale “Coffee Island di CARDILLO Giovanni” (con sede legale in Scilla) e beni aziendali dello stabilimento balneare con insegna “Lido Nettuno” e “Golosone beach”;
  • impresa individuale “Oli’ di Alvaro Natascia” con sede legale a Bagnara Calabra

Articoli correlati

top