mercoledì,Aprile 17 2024

‘Ndrangheta, narcotraffico al porto di Gioia Tauro: arrestate 36 persone e sequestrate 4 tonnellate di cocaina – I NOMI

Tra gli indagati anche un funzionario dell'Agenzia delle Dogane che in passato ha collaborato diverse volte con la Guardia di Finanza

‘Ndrangheta, narcotraffico al porto di Gioia Tauro: arrestate 36 persone e sequestrate 4 tonnellate di cocaina – I NOMI

Trecento militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, sotto il coordinamento della locale Procura della Repubblica – Direzione Distrettuale Antimafia, diretta dal Dott. Giovanni Bombardieri, stanno eseguendo – con il supporto di altri Reparti del Corpo, nelle province di Reggio Calabria, Vibo Valentia, Bari, Napoli, Roma, Terni, Vicenza, Milano e Novara – provvedimenti restrittivi della libertà personale, emessi dalla Sezione G.I.P. del Tribunale di Reggio Calabria, nei confronti di 36 soggetti (34 in carcere e 2 ai domiciliari) coinvolti in un traffico internazionale di sostanze stupefacenti aggravato dalla finalità di agevolare la ‘ndrangheta.

Contestualmente, sono in corso perquisizioni e sequestri per dare esecuzione a provvedimenti cautelari reali finalizzati alla confisca, anche per equivalente, di beni e disponibilità riconducibili ai membri dell’organizzazione, fino alla concorrenza dell’importo di oltre 7 milioni di euro, nonché dell’intero patrimonio aziendale di 2 imprese, attive nel settore dei trasporti ed utilizzate per il compimento degli illeciti.

L’operazione in rassegna costituisce l’epilogo di complesse indagini, nel cui ambito sono state sequestrate oltre 4 tonnellate di cocaina per un valore al dettaglio di circa 800 milioni di euro, condotte dal Gruppo Investigazione Criminalità Organizzata (G.I.C.O.) del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Reggio Calabria.

I dettagli dell’operazione saranno resi noti nell’ambito di una Conferenza Stampa che si terrà alle ore 10.30 odierne presso il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria alla presenza del Procuratore della Repubblica di Reggio Calabria, Dott. Giovanni Bombardieri, e del Procuratore Aggiunto Dott. Giuseppe Lombardo, nonché del Comandante Regionale, Gen. D. Guido Mario Geremia, del Comandante Provinciale, Gen. B. Maurizio Cintura, e del Comandante del Nucleo PEF Reggio Calabria, Col. t.SPEF Mauro Silvari.

Il funzionario indagato

C’é anche un funzionario dell’Agenzia delle dogane tra le 36 persone arrestate dalla Guardia di finanza nell’ambito dell’operazione che ha portato allo smantellamento di un’organizzazione di trafficanti internazionali di droga che aveva la base logistica nel porto di Gioia Tauro. Il funzionario coinvolto nell’operazione, di cui al momento non é stata resa nota l’identità, era in servizio nell’ufficio istituito dall’Agenzia nel porto di Gioia Tauro che in passato ha collaborato innumerevoli volte con la Guardia di finanza in occasione dei tanti sequestri di sostanza stupefacente effettuati nel porto di Gioia Tauro.

Per 34 delle 36 persone destinatarie dell’ordinanza di custodia cautelare é stata disposta la custodia cautelare in carcere, mentre a due é stato concesso il beneficio degli arresti domiciliari.

Gli indagati

  • Vincenzo Giuseppe Albanese
  • Galliano Aseo
  • Salvatore Bagnoli
  • Domenico Bartuccio
  • Rosario Bonifazio
  • Vincenzo Brandimanrte
  • Salvatore Cananzi
  • Salvatore Copelli
  • Alessandro Cutrì
  • Salvatore Dell’Acqua
  • Girolamo Fazari
  • Santi Fazio
  • Roberto Fucarra
  • Francesco Giovinazzo
  • Francesco Gulalce
  • Domenico Gulluni
  • Domenico Iannaci
  • Rocco Iannizzi
  • Vincenzo Larosa
  • Domenico Longo
  • Michele Silvano Mazzeo
  • Giuseppe Papalia
  • Renato Papalia
  • Damiano Rosarno
  • Pasqualino Russo
  • Pasquale Sergio
  • Antonio Sciglitano
  • Filippo Strano
  • Nazareno Valente
  • Antonio Zambara
  • Franco Barbaro
  • Antonio Bruzzanti
  • Bartolo Bruzzanti
  • Bruno Carbone
  • Domenico Cutrì
  • Raffaele Imperiale

Articoli correlati

top