mercoledì,Aprile 17 2024

Locride, a Natile l’ultimo saluto alle tre vittime dell’incidente – FOTO

Dolore e commozione nella piccola chiesa della borgata di Careri durante i funerali di Caterina e dei figli Giusy e Giovanni

Locride, a Natile l’ultimo saluto alle tre vittime dell’incidente – FOTO

Dolore e tanta commozione a Natile Vecchio che oggi ha tributato l’ultimo saluto a Caterina Pipicella e ai figli Giusy e Giovanni Marvelli, vittime di un terribile incidente stradale giovedì pomeriggio lungo la provinciale che collega Bovalino alla frazione di Careri. La tragedia ha scosso tutta la comunità e l’intero comprensorio pre-aspromontano, lasciando in tutti un immenso vuoto e sensi di smarrimento e angoscia. Proprio per oggi, giorno dei funerali, il sindaco Giuseppe Pipicella ha proclamato il lutto cittadino.

Nella piccola chiesa di Santa Maria del Soccorso gremita e turbata a celebrare la liturgia è il vescovo della diocesi di Locri-Gerace monsignor Francesco Oliva.

«È l’ora del silenzio e della meditazione, quella che suscita nel cuore di ognuno di noi, è una domanda: perché questa strage degli innocenti?». Queste le parole del vescovo nella sua omelia. «Era il volere di Dio o negligenza? Sono domande che restano e inquietano. La comunità di Careri e dei comuni vicino ha diritto ad essere collegata attraverso una viabilità che guarda ai tempi moderni».

Per il piccolo Giovanni domani sarebbe stato il giorno della sua prima comunione. A lui Oliva ha dedicato una particolare preghiera. «Caro Giovanni, i compagni del tuo gruppo di catechismo ti sono vicini. Accogli il dono dell’amore di Dio che ti ha chiamato a sè molto presto, ammettendoti alla comunione eterna del suo amore».

top